Servizio di calibrazione

L’ente di accreditamento tedesco Deutsche Akkreditierungsstelle GmbH (DAkkS)

L’ente di accreditamento tedesco Deutsche Akkreditierungs-stelle GmbH (DAkkS) successore del Servizio di calibrazione tedesco (DKD) e competente per la corretta misurazione secondo le norme vincolati a livello internazionale. Si basa sulla serie di norme europee DIN EN ISO/IEC DIN 17000relative alle valutazioni di conformità, in particolare la norma di accreditamento 17025, che regola sia l’organizzazione di un laboratorio di calibrazione sia i basilari requisiti tecnici di misurazione.

Solo un laboratorio di calibrazione accreditato è autorizzatoa rilasciare certificati di calibrazione DAkkS(DKD).
In esso è definito il metodo di misura ma è anche documentata la tracciabilità dei mezzi di prova con standard nazionale ed è specificata l’incertezza di misura.

KERN – La precisione è il nostro lavoro

Il laboratorio di calibrazione DAkkS della KERN per pesi e bilance elettroniche è accreditato DKD già dal 1994 ed oggi è uno dei laboratori di calibrazione DAkkS più moderni e miglior attrezzati per bilance, pesi di calibrazione e la misurazione di forza in Europa. Grazie all’elevato livello d’automazione siamo in grado dieseguire, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, calibrazioni DAkkS (DKD) di bilance, pesi di calibrazione e strumenti di misurazione di forza.
Avete altre richieste o domande a riguardo? Saremo ben lieti di potervi aiutare oppure visitateci in internet all’indirizzo www.bilancekern.com

Livello di prestazione:

  • Calibrazione DAkkS (DKD) di bilance con un capacità massima fino a 50.000 kg
  • Calibrazione DAkkS (DKD) dei pesi singoli in un range compreso tra 1 mg fino 2.500 kg. Possibilità di eseguire calibrazioni nelle classi di precisione E1, E2, F1, F2, M1,M2 e M3.
  • Gestione dei mezzi di prova supportata da banca dati e servizio memo
  • Insieme alla ricalibrazione periodica offriamo un’ampia gamma di ulteriori servizi:
  • Ripassature di pesi di calibrazione ad es. pesi in ghisa (sabbiatura, verniciatura, aggiustamento, …)
  • Servizio di ritiro con imballaggio speciale per il trasporto, anche di pesi pesanti
  • Determinazione di volume per pesi di calibrazione con classe di tolleranza E1
  • Misurazione suscettività (proprietà magnetiche) di pesi di calibrazione
  • Calibrazione di strumenti di misurazione di forza
  • Certificati di calibrazione DAkkS nelle lingue DE, GB, FR, IT, ES, NL

Calibrazione DAkkS (DKD)

Perché?

La calibrazione DAkkS (DKD) è sempre necessaria qualora in un processo QM (ad es. in base alla ISO9000 e segg., GS 9000, TS 16949, VDA 6.1, FDA,GLP, GMP, …) venga impiegato un mezzo di prova (bilancia o peso di calibrazione).

Cosa?

Ogni mezzo di prova ben funzionante può essere calibrato DAkkS(DKD)

Come?

Verifica della precisione a livello mondiale da parte di un laboratorio accreditato DIN EN ISO17025 tramite riconducibilità al campione diriferimento nazionale. Il certificato di calibrazione DAkkS (DKD) attesta sia le caratteristiche tecniche di misura dei mezzi di prova che i requisiti generali della sorveglianza dei mezzi di prova

Dove?

Riconoscimento internazionale – La sorveglianza internazionale per la calibrazione è svolta dalla ILAC (International Laboratory Accreditation Cooperation) e in Germania ad es. dal DAkkS (Deutsche Akkreditierungsstelle GmbH)

Quando?

Il gestore regola individualmente gli intervalli di ricalibrazione dei mezzi di prova.

Scelta di pesi di calibrazione per la Vostra bilancia

Una corretta scelta dei pesi di calibrazione con certificato DAkkS è il presupposto per il corretto aggiustamento e la corretta calibrazione di bilance. Il controllo a turno delle bilance con tali pesi contribuisce ad assicurare le esigenze di qualità ed a rispettare i Vostri obiettivi QM.

Come trovare il peso di calibrazione idoneo per la vostra bilancia:

Una bilancia non può mai essere più precisa che il peso di calibrazione usato per il suo aggiustamento – dipende dalle sue tolleranze.

Precisione del peso di calibrazione: deve corrispondere all’in circa alla divisione [d] della bilancia, meglio che sia un poco superiore.

Valore nominale del peso: questo viene indicato sul display della bilancia quando è nel modo di aggiustamento „CAL“. Scegliere sempre il peso maggiore se si presenta la possibilità di scelta.
Una volta stabiliti precisione e valore nominale del peso, il peso di controllo si sceglie in base alle tolleranze „TOL“ delle singole classi di limite d‘errore da E1 a M3, vedi colonna „Tol ± mg“ nelle tabelle dei pesi

Esempio:

Bilancia con portata [Max] 2000 g = 2 kg e divisione [d] = 0,01 g = 10 mg.

  • La tolleranza del peso di calibrazione si sceglie a secondo la divisione [d] di ca. ±10 mg.
  • Peso indicato nel display nel modo “CAL”: 1000 g ovvero 2000 g. Il peso di calibrazione cercato ha il peso di 2 kg.
  • Il peso di calibrazione idoneo con tolleranza ±10 mg e grandezza 2 kg si trova nella colonna della classe di limite d‘errore F1 col codice KERN 327-72.


Fanno eccezione le bilance analitiche (risoluzione [d] ≤ 0,1mg): Si consigliano i pesi di calibrazione E1.
A seconda delle esigenze di sicurezza sono sufficienti anche pesi di calibrazione E2 con certificato DAkkS

Dall‘ottone all‘acciaio – il peso di calibrazione più adatto per ciascun caso